Apparecchio per lo studio dei conduttori coniugati e della dipendenza della capacità dalla distanza
P
er spiegare il funzionamento dello strumento, Volta ricorre al concetto di capacità, che introduce operativamente nel seguente modo:
“La capacità C di un conduttore si misura dal numero di giri che occorre fare con una macchina elettrostatica [in contatto con il conduttore] per raggiungere una tensione stabilita, la quale a sua volta viene indicata mediante l'altezza a cui sale la pallina di sughero di un semplice elettroscopio, collegato alla macchina”.

Inoltre, definita la tensione T come “la tendenza dell'elettricità a sfuggire da un corpo elettrizzato”, introduce una relazione tra queste due grandezze e la quantità di carica Q:
La legge del condensatore, che esprime la carica sull’armatura come prodotto della capacità per la tensione.

Trova sperimentalmente che la capacità è inversamente proporzionale alla distanza tra le due armature, purché non in contatto tra di loro.
Se nel condensatore presentato nell'esperimento iniziale, si elettrizza il disco inferiore, mentre quello superiore è messo a terra (sempre separato dal sottile strato isolante) l’apparato acquista una grande capacità e anche in presenza di una piccola tensione il disco è in grado di ricevere una carica elevata (da qui il termine di condensatore); quando poi il disco superiore viene sollevato, la capacità diminuisce e la tensione, segnalata dall'elettroscopio, aumenta notevolmente.
L'invenzione del condensatore, il cui nome originale è dato da Volta, si deve attribuire a Volta stesso, non tanto perché non fossero in uso strumenti simili, (magari posti in piedi anziché adagiati), quanto per l’originalità della sua proposta e per averne egli stesso completamente spiegato la teoria.
In una lettera del 1784, infatti, De Luc, riferendo a Volta su alcune sue ricerche storiche, afferma:
“... La grande aggiunta che avete dunque fatto a questa scoperta, sono "i cambiamenti che prova il Corpo elettrizzato stesso, a causa di quelli che esso produce nei Corpi vicini". Ecco ciò su cui non ho trovato nulla in tutte le mie letture ... e mi sarà facile far vedere che voi avete dovuto trovare non per caso, ma a priori sia l'Elettroforo che il Condensatore”.